Sensazione - Museo della civiltà contadina Peretto

Vai ai contenuti

Menu principale:

Sensazione

Racconti


SENSAZIONE

  di   Arthur   Rimbaud


Nelle azzurre sere d’estate, andrò per
i sentieri, punzecchiato dal grano,
a pestare l’erba tenera: trasognato
sentirò la sua frescura sotto i piedi
e lascerò che il vento mi bagni
il capo nudo.
Io non parlerò, non penserò più a nulla:
ma l’amore infinito mi salirà nell’anima,
e me ne andrò lontano, molto lontano
come uno zingaro, nella natura, -  lieto
come con una donna.

 


Il          tempo          passa,          l'azione          resta.

 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu